forum_poker_alla_texana

Novità nel Forum!

Iscrivetevi al forum per ricevere la password dei tanti freeroll che organizziamo, per ricevere consigli di poker, per vincere nelle migliori poker room e conoscere le promozioni più vantaggiose qui .
Forums
History:

Sezione a cura di Fisico

il mondo del poker secondo Fisico, poker che passione!
Public write access is disabled. Please login or register
Last post


posts
---
Location:
n.a.
07.10.2008 12:43

IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO

Riporto dalla home. Naturalmente voglio giudizi e commenti.

IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO

Tutti gli sport individuali propongono ogni anno un appuntamento più importante degli altri. Un appuntamento nel quale i campioni affermati vogliono coronare la propria carriera e gli outsider sognano il grande salto di qualità. L’appuntamento di cui sto parlando vale una stagione, vale a volte un intera vita, si tratta del campionato del mondo.

Tendenzialmente il mondiale dovrebbe essere quell’evento che sancisce quale sia il campione più forte (anche se poi la competizione secca ovviamente può premiare anche persone in quell’anno decisamente in ombra) e di conseguenza è un appuntamento che genera passione e attesa nei confronti di protagonisti, tifosi e anche semplici appassionati.

Il poker ovviamente essendo uno sport non può esimersi dall’avere il suo campionato del mondo.

Ma nel poker esiste una contraddizione profonda proprio nel momento del mondiale. Sì perché a differenza di tutti gli altri sport individuali dove al mondiale arrivano soltanto i più forti nel poker avviene l’esatto contrario. Fiumi di appassionati, amatori, personaggi televisivi, qualificati online e naturalmente anche grandi nomi hanno affollato in questi ultimi anni le sale del Rio di Las Vegas per tentare di aggiudicarsi il Main Event delle WSOP. Negli altri sport in un mondiale ci sono al massimo poche centinaia di protagonisti, nel Texas Hold’em alcune migliaia.

Il boom mediatico del texas hold’em sicuramente ha fatto bene al nostro sport rendendolo in generale più visibile a tutti e uscendo da quel luogo comune di poker=azzardo. Però indubbiamente tutta questa popolarità ha reso l’evento dell’anno più una grande festa del poker che un campionato mondiale.

Se negli altri sport il campione del mondo risulta sempre essere un personaggio conosciuto e forte nel poker post Moneymaker chi vince il main event generalmente è un perfetto sconosciuto che ha imbroccato il torneo della vita (dando per scontato che sia cmq un buon giocatore perché senza abilità pur con tutta la fortuna del mondo un main event delle WSOP non si vince).

Quindi se il main event delle WSOP può sembrare una grande lotteria esiste un evento che possa essere definito come il campionato del mondo, dove i più grandi campioni si affrontano per raggiungere il braccialetto praticamente tra di loro senza l’esercito di amatori pronti a fargli lo sgambetto?

Fino a una settimana fa la mia risposta sarebbe stata: sì c’è ma è un torneo H.O.R.S.E nel NL hold’em purtroppo non esiste.

Ma oggi la mia risposta è diversa. Esiste, eccome se esiste, il mondiale di NL Hold’em. Ed è appena terminato nella magica atmosfera londinese.

Sono rimasto infatti a bocca aperta nel seguire il main event delle WSOPE. Buy in elevato (10.000 sterline quasi il doppio del main WSOP), struttura pazzesca (20.000 chips e 2 ore i bui), pochi qualificati online, tutti i grandi nomi presenti e soprattutto “soli” 362 iscritti. Vi bastano già questi dati per definire questo evento il campionato del mondo?

Se non vi bastassero basta iniziare a seguire le evoluzioni dei nostri amati campioni per capire che questo non è stato un torneo come gli altri. Il tavolo finale infatti è stato il più lungo della storia con ben 22 ore di gioco consecutive e l’HU finale e durato giusto la bellezza di 240 mani superando l’ormai mitico HU dell’Horse del 2006 tra il compianto David “Chip” Reese e Andy Bloch.

Non siete ancora convinti? Va bene allora andiamo a vedere come è andata e vediamo se conosciamo qualche nome tra coloro che sono andati ITM:

1John Juanda

5 Daniel Negreanu

6 Scott Fischman

11 Johnny Lodden

12 Soren Kongsgaard

15 Brian Townsend

18 Mike Matusow

19 Erik Seidel

… questi solo i nomi più conosciuti ma vi assicuro che tutto il tavolo finale era composto da giocatori fortissimi e vincenti.

Bene il mondiale si è dunque concluso con una battaglia epica tra il fortissimo giocatore online Stanislav Alekhin e il pro del team full tilt John Juanda.

Alla fine l’ha spuntata Juanda che si è laureato campione del mondo esibendo orgoglioso il braccialetto.

Che ne dite? A me il ragazzo sembra promettente…

Complimenti davvero a Juanda (ammetto di essere un suo grande fan) e complimenti a chi ha inventato questo torneo. Anche perchè da appassionato avevo voglia dopo qualche anno di lotterie di tornare a gustarmi un VERO campionato del mondo.




 
mreloaded

mreloaded
3463 posts
---
Location:
n.a.
07.10.2008 12:52
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
l'articolo offre come sempre grandi spunti...

intanto direi che il mondiale è il mondiale.. le WSOP sono i mondiali, le WSOPE sono le olimpiadi.. :D

lo spunto che prendo è questo: vince John Juanda, uno dei giocatori notoriamente più tight del giro dei grandi pro. Ora, negli ultimi anni si parla molto di quanto sia vincente il metodo aggressivo.. poi si disputa il torneo più giocabile della storia per quanto riguarda stack e blinds, ed ecco che a vincere è lo stile tight.. se i tornei con il passare del tempo saranno sempre più giocabili (vedasi l'evoluzione dei campionati italiani per esempio), non è che conviene rendere il proprio gioco un pochino più tight?




 


posts
---
Location:
n.a.
07.10.2008 13:47
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
La mia ovviamente è una provocazione. Però davvero se oggi penso ad un campionato pro... l'unico torneo che mi viene in mente delle wsop è questo per il NL Hold'em.

Quanto a quello che dici tu indubbiamente la vittoria di Juanda restituisce dignità al poker inteso come leggere bene l'avversario, partire avanti, gamblare poco insomma affidarsi il meno possibile alla fortuna.

Tant'è che non giochi 240 mani di HU se sei un gamler. Perchè sicuramente entrambi avranno avuto scontri tipo coppietta vs Ax oppure KQ vs AX ecc ecc ma grazie anche alla giocabilità assoluta del torneo sono andati pochissime volte ai resti.

Onestamente non so. Il poker per come lo intendo io è quello di Juanda ma oggi giorno sembra che per vincere il grande torneo renda di più giocare come strassman, lellouche ecc ecc che è gente che se vede una coppia o due figure manda senza farsi troppi problemi. Resto dell'idea che cmq Juanda vincerà poco ma vincerà bene e sempre. Questi giovani fenomeni invece finchè gli regge vinceranno poi chissà.

Per cui secondo me oggi è vincente la via di mezzo e cioè un giocatore che gambla solo quando è necessario ma che mantiene cmq un atteggiamento tight. Vedasi Kjondal, Koonsgaard, Klausen, Mercier, lo stesso Ruthenberg.

Anche se io continuo a tifare per Juanda!!!




 
Sephiroth

Sephiroth
1549 posts
---
Location:
n.a.
07.10.2008 18:55
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
Personalmente però ritengo che il vero campionato del mondo sia l'evento che c'è stato il giorno dopo il final table del main delle WSOPE. L'EPT High Roller. Quest'anno penso che sia stato "snobbato" da un po' di giocatori (anche se comunque c'erano pressoché tutti i pro conosciuti) e i partecipanti sono stati solo 85, però a mio modo di vedere l'anno prossimo ci saranno decisamente più iscritti (penso intorno ai 130/140) e il torneo sarà quanto di più competitivo si sia mai visto, anche in luce al fatto che non c'erano - correggetemi se sbaglio ma sono quasi sicuro - possibilità di qualificarsi online, quindi le 25.000 sterline pagate per l'iscrizione hanno fatto un'ottima selezione nel parco dei giocatori presenti.

Quello imho potrebbe diventare il vero campionato del mondo, l'anno prossimo.

In attesa di conferme, non posso che trovarmi d'accordo con Fisico nel definire attualmente il main event WSOPE come il vero campionato del mondo di NLH




 
marcoALLin

marcoALLin
2294 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 11:24
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
Argomento molto interessante Fisico. Molto Molto interessante davvero. Grande Fisico.
Però non sono d'accordo con quanto avete scritto soprattutto del Main WSOPE arrivato alla sua seconda edizione.
Resto dell'idea che il campionato del mondo di POKER per moltecipli ragioni rimanga allo stato attuale il MAIN EVENT da 50k di HORSE DELLE WSOP Statunitensi.
Perché ?!
Il perché e' presto detto. Sarebbe come fare che il campione del mondo di sci fosse colui che vince Uno Slalom Spaciale....e i Gigantisti ?? i Discesisti che sono??
Il poker non e' il TEXAS HOLd'em!! IL Poker sono tutte le diverse varianti di questo gioco.
Il Buy-in elevato di questo evento screma tutti i personaggi da circo che si vedono nel Main EVent delle WSOP che vi giuro non andrei mai e poi mai a fare.

Io capisco che il Texas Hold'em sia il gioco piu' conosciuto e diffuso Se veramente si volesse decretare un campione mondiale di TEXAS HOLD'em facciamo perlomeno un CAMPIONATO MONDIALE DI TEXAS HOLD'EM ( e non di Poker) Per fare ciò a mio avviso si dovrebbe chiudere il numero di giocatori da 100 a 500.
Oltre al pagamento del Buy-in in gli stessi dovrebbero avere crediti per entrare in questo Campionato del mondo di Texas Hold'em (piazzamenti specifici live vincite di WCOOP online..etc..etc..). Il buy in stesso a mio avviso non dovrebbe essere inferiore ai 100k $ (non crediate che il buy in sia da fuori di testa visto che tantissimi giocatori tra i pro si giocano questa cifra alle volte in un piatto ...magari bastassero...sia online che live high stakes ). Bui 2 ore. stack partenza 25K etc...e struttura spalmata in modo tale che il torneo possa durare da 5 a 7 giorni.
Allora si si assisterebbe ad un campionato mondiale di POker-PRO con un vero campione mondiale di poker che bisserebbe un annata di altri successi con il titolo piu' prestigioso. Allora si potrebbe vedere ancora giocatori vincere piu' di una volta il Main Event come ai tempi di DOyle o di Stu. Altrimenti assisteremo sempre piu' ad eventi inondati di gente sconosciuta che va a aprovare il torneo della vita. Sono d'accordo con quanto detto da Voi che comunque chi vince un Main deve essere un abile giocatore altrimenti non arriva....pero' il numero cosi' elevato di giocatori secondo me sfalsa i reali valori dei giocatori in gioco. E sarebbe ora di creare un Ranking mondiale dei giocatori di Poker cosi come succede nel tennis con Diversi livelli di classificazione...
Almeno io la penso cosi'.




 
Jelko

Jelko
1520 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 11:48
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
Boh, a mio parere nel mondo del Poker è impossibile determinare un "vero" campione. Questo perchè esistono troppe varianti.

Esistono diversi campioni e sono coloro che vincono i tornei più importanti E anche coloro che magari non vincono una tappa ma collezionano molteplici ITM in tornei di alto livello!


Esempio: Juanda ha vinto questo favoloso torneo però potrebbe essere il suo unico risultato dell'anno mentre magari Negreanu è arrivato ITM in 30 tornei importanti! Quindi chi può dire chi è il migliore dei due?


nel singolo torneo la variante "fortuna" può essere determinante! (è naturale però che certi eventi si possono vincere solo se si è veramente dei campioni!)




 
marcoALLin

marcoALLin
2294 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 11:53
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
[quote author=Jelko link=topic=3957.msg31653#msg31653 date=1223455697]


Esempio: Juanda ha vinto questo favoloso torneo però potrebbe essere il suo unico risultato dell'anno mentre magari Negreanu è arrivato ITM in 30 tornei importanti! Quindi chi può dire chi è il migliore dei due?

[/quote]

ahia ahia aiiiiiii mi sa che non sai chi e' Juanda....DONK!!! ;D ;D ;D




 
Jelko

Jelko
1520 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 11:59
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
[quote author=marcoALLin link=topic=3957.msg31654#msg31654 date=1223456000]
[quote author=Jelko link=topic=3957.msg31653#msg31653 date=1223455697]


Esempio: Juanda ha vinto questo favoloso torneo però potrebbe essere il suo unico risultato dell'anno mentre magari Negreanu è arrivato ITM in 30 tornei importanti! Quindi chi può dire chi è il migliore dei due?

[/quote]

ahia ahia aiiiiiii mi sa che non sai chi e' Juanda....DONK!!! ;D ;D ;D
[/quote]


era un esempio marco.... ho preso i primi due nomi che mi sono venuti in mente.... ;D ;D





 
david86

david86
3186 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 13:27
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
Non so...è difficile xkè il buy in incide molto...
certo che l'hi-roller che Juanda ha vinto probabilmente è il torneo più indicato x sancire il cosiddetto campione del mondo...c'è da dire che ottimi giocatori magari non avevano voglia di sborsare 20.000 sterle...idem x quanto riguarda il 50.000$ HORSE, che è sicuramente il torneo + difficile del mondo.
Il main event delle WSOP è l'opposto...su 7.000 players il fattore fortuna incide notevolmente..




 
Sephiroth

Sephiroth
1549 posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 13:48
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
[quote author=marcoALLin link=topic=3957.msg31651#msg31651 date=1223454286]
Il buy in stesso a mio avviso non dovrebbe essere inferiore ai 100k $ (non crediate che il buy in sia da fuori di testa visto che tantissimi giocatori tra i pro si giocano questa cifra alle volte in un piatto ...magari bastassero...sia online che live high stakes ). Bui 2 ore. stack partenza 25K etc...e struttura spalmata in modo tale che il torneo possa durare da 5 a 7 giorni.
Allora si si assisterebbe ad un campionato mondiale di POker-PRO con un vero campione mondiale di poker che bisserebbe un annata di altri successi con il titolo piu' prestigioso. Allora si potrebbe vedere ancora giocatori vincere piu' di una volta il Main Event come ai tempi di DOyle o di Stu. Altrimenti assisteremo sempre piu' ad eventi inondati di gente sconosciuta che va a aprovare il torneo della vita. Sono d'accordo con quanto detto da Voi che comunque chi vince un Main deve essere un abile giocatore altrimenti non arriva....pero' il numero cosi' elevato di giocatori secondo me sfalsa i reali valori dei giocatori in gioco. E sarebbe ora di creare un Ranking mondiale dei giocatori di Poker cosi come succede nel tennis con Diversi livelli di classificazione...
Almeno io la penso cosi'.
[/quote]

Beh l'evento da me citato aveva comunque 25k sterline di buyin, e considera che i players che giocano gli high stakes su fulltilt sono pochini.. secondo me non più di una ventina. Difatti quelli che vedi sono più o meno sempre gli stessi. Secondo me quello che incide notevolmente è il fatto che non ci siano satelliti per l'evento. Metti il main event delle WSOP senza satelliti. Bisogna pagare il buyin e basta. Il livello si alza notevolmente.

Tutto qua. 25k sterline e nessun satellite sanciscono un parco giocatori di assoluto rispetto (praticamente solo ed esclusivamente i pro) e fanno un torneo spettacolare.




 


posts
---
Location:
n.a.
08.10.2008 16:52
Re: IL VERO CAMPIONATO DEL MONDO
Concordo un po' con tutti e vi dico come vedrei il mio ideale campionato del mondo.

1) deve essere un evento WSOP a dare il braccialetto. I vari High Roller non potranno mai essere considerati dei mondiali perchè fanno parte di circuiti diversi. Il mondiale deve far parte delle wsop. E' come dire: La Parigi-Roubaix di ciclismo sarebbe un mondiale perfetto. La parigi-roubaix è una classica e fa parte del pro tour. Per cui ha già una sua dimensione. Idem nel poker i vari High roller, EPT e WPT Championship.

2) Struttura da 50K chips di partenza e bui ogni due ore con tutti i livelli. Non pensiate che sia una cosa improponibile perchè all'horse da 50K partono con 100K e bui ogni 2 ore.

3) buy in minimo 25K (sarebbe meglio 50K cmq)

4) I partecipanti sono i primi 100 della classifica di giocatore dell'anno sia live che online (quella di cardplayer mi sembra ottima) più tutti coloro che hanno vinto più di 1 milione di dollari in carriera più tutti coloro che hanno vinto o un braccialetto o un EPT o un WPT e basta.
Partecipazione dunque puramente secondo l'anno trascorso oppure secondo le vittorie in carriera. Questo farebbe sì che al main event gli aventi diritto sarebbero al max 250-300 giocatori.




 
Discussions v1.3
(c) 2010-2011 Codingfish

Scarica la guida al poker per principianti

con consigli su come giocare usando le strategie giuste e come diventare un giocatore di poker professionista

Scarica il pdf Scarica la versione ipad

Gioca su Party Poker

Chiara-banner-160x160.gif

Casinò Online!

Se volete giocare a poker in un casinò online e cercate quello giusto fatevi consigliare da casinoonlinesicuri.info e approfittate del bonus di 100 euro offerto da William Hill, il casinò online Microgaming con slot machine gratis da bar, roulette, baccarat e tutti i giochi tradizionali di casinò.

Poker Room del mese


Sisal poker è migliorata molto negli ultimi mesi. Siamo sicuri che diventerà la sala da poker leader fra quelle dotate di licenza AAMS. Da non perdere il nostro bonus esclusivo da 405€. Per qualsiasi cosa siamo a vostra disposizione. Download qui
Visita Poker alla Texana su Facebook!                   Aggiungi PokerallaTexana.com ai tuoi preferiti!           Gioca su Party Poker!
PokerAllaTexana.com | Sisal Poker | Betclic.it | PartyPoker.it